Corso biennale di mediazione familiare sistemico relazionale 

Presentazione del corso

La mediazione familiare:

La mediazione familiare sistemica, si sviluppa in un contesto strutturato e si focalizza sulla complessità degli intrecci relazionali che si sviluppano intorno al conflitto, sia quello familiare che quello sociale. Partendo dalla consapevolezza dell'inevitabilità del conflitto nelle relazioni umane, la mediazione familiare sistemica si propone di valorizzare gli aspetti positivi e costruttivi di questi momenti di transizione, utilizzando tecniche che sollecitino il dialogo e la co-costruzione degli accordi tra le parti. Il Mediatore sollecita le parti nella garanzia del segreto professionale e in autonomia dall’ambito giudiziario. Nella metodologia sistemica si ritiene molto importante ampliare il campo di osservazione a tutti i sistemi coinvolti nella dinamica del conflitto sollecitando la sinergia operativa delle diverse figure coinvolte nel sistema.

Obiettivi:

- Saper offrire uno spazio di negoziazione, effettuando una lettura sistemica ed articolata del contesto in cui si è manifestato il conflitto.
- Individuare ed attivare le risorse esistenti in modo da potenziare le capacità autori-flessive e creative del sistema e dei suoi singoli membri.
- Favorire la riorganizzazione strutturale del sistema, ricercando le strategie più idonee per gestire il conflitto e valorizzare  i bisogni psicologici dei minori coinvolti.
- Favorire il raggiungimento degli accordi tra le parti in conflitto rendendo i genitori protagonisti delle decisioni.
- Offrire un supporto adeguato a Giudici ed Avvocati per gli aspetti relazionali ed emotivi legati alla separazione.
- Acquisire la conoscenza degli elementi essenziali del diritto di famiglia e degli aspetti legali nei casi di separazione e divorzio.

Destinatari :

- Hanno accesso al corso i laureati e diplomati universitari in ambito: Psicologico, Medico, Giuridico, Sociale,
 Sanitario, Educativo.
- Persone in possesso di Diploma Superiore a cui sia seguita una esperienza lavorativa triennale nel campo dell’insegnamento, dell’educazione, dell’intervento sociale, nei contesti di consulenza alla famiglia.
- Per accedere ai Corsi il candidato dovrà presentare un curriculum personale e sostenere un colloquio valutativo.
- I gruppi di formazione sono a numero chiuso. Il numero massimo dei partecipanti è di 15.

Frequenza ed esami:

Sono consentite assenze fino ad un massimo del 20% degli incontri di training specifico.
Al termine del biennio verrà rilasciato un attestato di partecipazione al corso di Formazione in Mediazione Familiare Sistemica.
Previo il superamento della prova di esame finale e una discussione sui casi di mediazione seguiti in supervisione alla presenza di una commissione dell’A.I.M.S. a carattere nazionale, verrà rilasciato un diploma che attesta l’iscrizione all’A.I.M.S. come socio professionista.

Metodologia:

I moduli didattici sono strutturati in momenti di approfondimento teorico ed esperienze di apprendimento in gruppo delle principali tecniche di negoziazione e di ricomposizione del conflitto.
Viene guidato gradualmente l’allievo nelle varie fasi del percorso della Mediazione dall’analisi del contesto fino al raggiungimento degli accordi.
Nel gruppo di apprendimento vengono utilizzate metodiche specifiche dell’approccio sistemico, come la simulata, il role-playing e disegno, l’osservazione di video-tapes , l’esplorazione della storia familiare dell’allievo in formazione, attraverso l’uso del genogramma, del genogramma fotografico, del metalogo e di altre tecniche narrative, verbali e non verbali.
E’ previsto un percorso di Supervisione e possono essere organizzate esperienze di tirocinio.
I Seminari di studio, tenuti da esperti sui più recenti orientamenti nell'ambito della Mediazione ed integrano il biennio formativo offrendo agli allievi l’opportunità di approfondire le tematiche più rilevanti svolte durante i Corsi.

Struttura del corso biennale di mediazione familiare:

Training specifico: 320 ore
Formazione in aula : 160 ore ( 20 incontri a cadenza mensile di 8 ore ciascuno)
Seminari tematici : 80 ore
Tirocinio o Esercitazioni Pratiche Guidate (E.P.G.): 60 ore
Supervisione : 20 ore

 

Programma del corso biennale:

 

I anno
ü  La mediazione familiare : storia e teorie.
ü  Fondamenti del modello sistemico.
ü  Tecniche di comunicazione. Comunicazione verbale e non verbale.
ü  Il ciclo di vita della famiglia.
ü  La trasformazione della famiglia nella società attuale.
ü  Formazione, sviluppo e crisi della coppia.
ü  La genitorialità.
ü  Fisiologia del conflitto.
ü  Bambini, adolescenti e la mediazione familiare.
ü  Problematiche legate ai figli di genitori separati.
ü  I bisogni dei figli durante l’evento separativo.
 
II anno
ü  Colloquio relazionale.
ü  Fasi del processo di mediazione: tecniche e metodologie:
·       accoglienza
·       analisi della domanda
·       analisi del contesto
·       negoziazione ragionata
·       il contratto di mediazione
·       stesura dell’accordo di mediazione
·       follow-up
·       Gestione del conflitto.
ü  Modelli della mediazione familiare.
ü  Diritto di famiglia; diverse competenze degli organismi giudiziari e dei servizi.
ü  Conflitti sociali : differenze rispetto ai conflitti di coppia.
ü  Violenza domestica:
·       mobbing familiare
·       mobbing coniugale
ü  La PAS ( sindrome di alienazione gernitoriale ).
ü  Differenza tra mediazione familiare, terapia di coppia e counseling di coppia.
ü  Aspetti etici e deontologici della mediazione familiare.
 

    Per info e iscrizioni clicca qui

 

 

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo, accetti l'uso dei cookies.